Skip to Content

<

Sul Corno d'Aquilio

A cache by Martino&Elena Send Message to Owner Message this owner
Hidden : 08/28/2010
Difficulty:
1.5 out of 5
Terrain:
3.5 out of 5

Size: Size: small (small)

Join now to view geocache location details. It's free!

Watch

How Geocaching Works

Related Web Page

Please note Use of geocaching.com services is subject to the terms and conditions in our disclaimer.

Geocache Description:

Una bellissima escursione al pilastro nord orientale dei Lessini, il Corno d'Aquilio.

Il Corno d'Aquilio è situato nella parte più occidentale dell'altopiano lessinico e si eleva alla quota di 1546 m. sul livello del mare. Il rilievo è caratterizzato, verso occidente e meridione da ripide scarpate localmente strapiombanti, mentre sul versante settentrionale ed orientale si trova un paesaggio subpianeggiante e dolcemente ondulato. Questa località è caratterizzata dalla presenza di numerosi punti assorbenti attraverso i quali l'acqua si infiltra nel sottosuolo L'area è una delle zone degli Alti Lessini più interessanti e note da un punto di vista carsico. Nella zona del Corno d'Aquilio sono presenti molte forme carsiche superficiali e sono note numerose cavità carsiche a prevalente sviluppo verticale.
La cavità più importante è, certamente, la Spluga della Preta, così chiamata da sempre. La Preta è la montagna tutta verde di pascoli e costellata di malghe, che congiunge il Corno Mozzo al Corno d'Aquilio. Spluga par che voglia dire, nel linguaggio dei mandriani, buca. E la Spluga de la Preta è la voragine paurosa che s’inabissa per centinaia di metri nelle viscere del monte.
Come scrive il Corrà, “la Spluga de la Preta si apre a quota 1475 sul livello del mare negli alti Lessini occidentali ed è uno degli abissi carsici più profondi del mondo. Con i suoi 887 metri raggiunti dalle ultime esplorazioni è precisamente il sesto, e il secondo d'Italia dopo i 920 metri dell'Abisso Michele Gortani che si apre nel Friuli. Si tratta di una tipica dolina a piatto che al centro si modifica in dolina a imbuto. La dolina piatta ha un diametro massimo di 18 metri e la parte centrale, modificata a imbuto, si restringe progressivamente fino ai tre metri per quattro alla profondità di 15 metri. Come in altri fenomeni carsici, anche qui ci troviamo di fronte ai soliti strati che offrono minore o maggiore resistenza all'azione erosiva delle acque, ma l'andamento dell'erosione si è più sviluppato in verticale anziché in orizzontale. Gli strati erosi inoltre sono cinque: il Biancone superficiale della dolina, il Rosso ammonitico, l'Oolite di San Vigilio, i calcari grigi del Lias e le primitive Dolomie del Trias che formano la base su cui posa l'intero altopiano dei Lessini".
A circa 200 metri a sud-ovest della Spluga de la Preta si apre la Grotta del Ciabattino che si può visitare, come il Covolo di Camposilvano, senza particolari precauzioni, mentre la Spluga de la Preta è pericolosissima e affrontabile soltanto da spedizioni di rocciatori altamente specializzati e attrezzati.
La cache si raggiunge in circa 45 minuti parcheggiando al Passo delle Fittanze.
Oppure visite il sito web: (visit link)
per percorsi più lunghi.

Additional Hints (Decrypt)

pebpr-pebff

Decryption Key

A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M
-------------------------
N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

(letter above equals below, and vice versa)



Return to the Top of the Page

Reviewer notes

Use this space to describe your geocache location, container, and how it's hidden to your reviewer. If you've made changes, tell the reviewer what changes you made. The more they know, the easier it is for them to publish your geocache. This note will not be visible to the public when your geocache is published.