Skip to Content

<

Gargano: i tesori di questa terra

A cache by Lord Yoruno Send Message to Owner Message this owner
Hidden : 07/27/2016
Difficulty:
2.5 out of 5
Terrain:
2 out of 5

Size: Size: regular (regular)

Join now to view geocache location details. It's free!

Watch

How Geocaching Works

Please note Use of geocaching.com services is subject to the terms and conditions in our disclaimer.

Geocache Description:

Cache by

Lord Yoruno


LE ARANCE DEL GARGANO

Caratterizzate da qualità gustative ed olfattive che le rendono uniche ed apprezzate anche oltre i confini nazionali, queste arance vantano una storia lunghissima che affonda le proprie radici nel lontano Medioevo, e forse prima.

I primi riferimenti storici sull’esistenza della coltivazione degli agrumi sul territorio risalgono all’anno 1003, grazie a Melo, principe di Bari, che, volendo dare dimostrazione ai Normanni della ricchezza produttiva delle terre garganiche, spedì in Normandia i “pomi citrini” del Gargano, corrispondenti al melangolo (arancio amaro).

Il XVIII secolo rappresentò il periodo della definitiva consacrazione: le arance del Gargano divennero, infatti, protagoniste di una suggestiva processione in onore di San Valentino, protettore degli agrumeti, che ancora oggi, nel mese di febbraio, anima i centri di Vico del Gargano e Rodi Garganico, principali produttori dell'agrume.

Oggi le Arance del Gargano godono del riconoscimento del marchio IGP per quanto riguarda le varietà Bionda Comune del Gargano, che matura tra aprile ed agosto, e Duretta del Gargano, che matura tra dicembre ed aprile, prodotte lungo il tratto costiero e sub-costiero settentrionale del promontorio del Gargano che va da Vico del Gargano a Rodi Garganico, fin sotto Ischitella.

Il tipo Bionda Comune del Gargano si presenta di diametro superiore ai 60 millimetri, con forma sferica o piriforme, buccia di colore giallo dorato intenso, abbastanza sottile, coriacea ma dalla grana piuttosto fine che racchiude una polpa dalle sfumature giallo arancio, con contenuto di zuccheri di almeno il 9% ed acidità inferiore all'1,2%.

La Duretta del Gargano, di produzione molto limitata, ha origini tanto antiche quanto sconosciute ed è caratterizzata da una forma tonda (Duretta Tonda) oppure ovale (Duretta a Viso Lungo). La buccia, di colore arancio chiaro, ha una superficie liscia e finemente papillata, mentre la polpa si distingue per la tessitura fine con piccole vescichette, per il colore ambrato, per la consistenza dura e croccante che le è valsa il nome che porta, e per l'assenza, totale o quasi, di semi.

L'OLIO DAUNO DEL GARGANO DOP

L'olio degli uliveti del Gargano, nella varietà DOP "Dauno" del "Gargano", è riservata all'olio extravergine di oliva ottenuto dalla varietà di olivo Ogliarola Garganica presente negli oliveti in misura non inferiore al 70% e prodotta nei comuni di Apricena, Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Lesina, Manfredonia, Mattinata, Monte S. Angelo, Peschici, Poggio Imperiale, Rignano Garganico, Rodi Garganico, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, Sannicandro Garganico, Vico del Gargano, Vieste.

La cache

La cache è un contenitore di plastica, contenente logbook e matita e spazio per oggetti vari.

Flag Counter

Additional Hints (No hints available.)



 

Find...

38 Logged Visits

Found it 33     Write note 1     Publish Listing 1     Owner Maintenance 3     

View Logbook | View the Image Gallery of 9 images

**Warning! Spoilers may be included in the descriptions or links.

Current Time:
Last Updated:
Rendered From:Unknown
Coordinates are in the WGS84 datum

Return to the Top of the Page

Reviewer notes

Use this space to describe your geocache location, container, and how it's hidden to your reviewer. If you've made changes, tell the reviewer what changes you made. The more they know, the easier it is for them to publish your geocache. This note will not be visible to the public when your geocache is published.