Skip to content

This cache is temporarily unavailable.

Gigi&Luca: Cache evidentemente sparita. peccato. Disabilitiamo temporaneamente, non sappiamo però quando potremo andare a vedere causa acciacchi vari...

Cache disappeared, too bad... We temporarily disable the cache, but we don't know when we can go there because some accidents...

More
<

Pania della Croce

A cache by Gigi_e_Luca Send Message to Owner Message this owner
Hidden : 08/04/2013
Difficulty:
2.5 out of 5
Terrain:
4 out of 5

Size: Size:   small (small)

Join now to view geocache location details. It's free!

Watch

How Geocaching Works

Please note Use of geocaching.com services is subject to the terms and conditions in our disclaimer.

Geocache Description:

Questa cache è dedicata al nostro amico Adriano - Andrewbonc, che con le sue tante caches apuane ci ha fatto divertire, faticare e scoprire tanti posti nuovi e bellissimi. Ciao Adriano !!
This cache is dedicated to our friend Adriano - Andrewbonc, that with most cache on Apuane let us have fun and hard work, and discover several new amazing places. Hallo Adriano !!

--- ITALIANO ---
La Pania della Croce è la quarta cima delle Alpi Apuane (1858m).
È tra le vette apuane più famose e per le sue linee eleganti e la posizione dominante viene spesso chiamata "La Regina delle Apuane". Fa parte del Gruppo delle Panie, che comprende anche la Pania Secca e l'Omo Morto. La vetta è caratterizzata da una imponente croce metallica, la prima fu innalzata il 19 agosto 1900 e fu poi colpita da un fulmine. Quella presente attualmente, insieme ai ruderi della prima, fu posta in loco il 19 agosto 1956 ad opera dell’UOEI di Pietrasanta. Da qui si può godere di un panorama veramente impressionante a 360° su tutte le Apuane, e lungo la costa fino a Pisa e La Spezia.

Si può raggiungere da varie direzioni:
da Piglionico: si segue il sentiero 7 fino al Rifugio Rossi (1h30'), da qui si prosegue fino alla Foce del Puntone e qui si prende il sentiero 126 che sale dal dal Vallone dell'Inferno.
da Passo di Croce: Passo di Croce, Fociomboli, Foce di Mosceta. Presenta il vantaggio di iniziare da una quota maggiore.
da Levigliani: Levigliani, Voltoline, Passo dell’Alpino, Foce di Mosceta, sentiero 126.

Noi abbiamo seguito la via da Piglionico. Si arriva al parcheggio (WP1) tramite la Strada Provinciale 12, che da Bagni di Lucca conduce a Castelnuovo Garfagnana unendosi alla Regionale 445 risalendo l’ampia valle del Serchio. Nei pressi del paese di Gallicano si svolta a sinistra in una strada più piccola che conduce a Molazzana. Si seguono le indicazioni per gli abitati di Sassi ed Eglio, poi qualche incrocio dopo per Piglionico (già da Molazzana, comunque, si iniziano a trovare anche cartelli per il Rifugio Rossi). Si prosegue finchè la strada non diventa sterrata e termina presso una piccola cappella. (L'accesso agli ultimi 4km della strada è a pagamento). Siamo a 1150 metri slm, partiamo a piedi e prendiamo il sentiero 7 che inizia subito oltre la cappella.
Si prosegue sempre sul sentiero 7, in circa 1h 30' di costante salita nel bosco arriviamo infine alle pendici dell'Omo Morto. Troviamo un incrocio, sulla sinistra si sale alla Pania Secca (GC4JD72), a destra si costeggia la base dell'Omo Morto e in pochi minuti siamo al Rifugio Rossi, qui con una piccola deviazione si può salire e fare la cache Il Naso dell'Omo Morto (GC4HZVQ). Proseguendo sul sentiero, in pochi minuti si arriva alla Foce del Puntone(1611m). Da qui si sale seguendo il sentiero 126 nel Vallone dell'Inferno, facendo attenzione perchè la salita si fa tutta sui sassi e occorre seguire bene i segni del sentiero. Lungo la salita si passa accanto alla Buca della Neve, dove si trova una lingua di ghiaccio perenne. In un'oretta circa arriviamo alla sommità (Callare della Pania), da qui si lascia il sentiero (che scende a Mosceta), si segue la cresta e in pochi minuti siamo alla Croce. E ora possiamo finalmente goderci il panorama !!
Tornando al Callare della Pania, con una piccola deviazione è possibile raggiungere anche la cache sul Pizzo delle Saette (GC4JCYV)

La cache è un contenitore lock’n’lock nascosto nei pressi della Croce, occorre scendere un paio di metri in direzione dell'Omo Morto. Buon divertimento !!
Contenuto originale:
- Logbook e penna
- Certificato FTF
- Marsupio
- Cannocchiale


--- ENGLISH ---
The Pania della Croce is the fourth peak of Alpi Apuane (1858m).
Is one of the most known peak, for the elegance of its lines and the height is called "The Queen of Apuane". It's a part of Gruppo delle Panie that includes Pania Secca e Omo Morto. On the top there is a big metallic cross builded on 19 August 1956, and the rests of an old cross builded on 19 August 1900 and destroyed by a lightning. From here you can look a very impressive 360° panorama on all the Apuane, and on the coastline you can look until Pisa and La Spezia.

You can reach it from various directions:
from Piglionico: follow path 7, reach Rifugio Rossi (1h 30’) then proceed and, at Foce del Puntone, follow path 126 through Valley of Hell.
from Passo di Croce: Passo di Croce, Fociomboli, Foce di Mosceta. It starts at an higher altitude.
from Levigliani: Levigliani, Voltoline, Passo dell’Alpino, Foce di Mosceta, path 126.

We arrive from Piglionico. To reach the park (WP1) you have to drive on on the street from Bagni di Lucca to Castelnuovo Garfagnana. Near the village of Gallicano turn left in a smallest street for Molazzana. Here, follow indications to Sassi and Eglio, and then, after some crossings, to Piglionico (however, there are indications for Rifugio Rossi starting from Molazzana). Follow the street until it ends near a little church (you have to pay for drive in the last 4 km). Here, park and start walking on path 7 (it starts just passing the church).
Follow the path 7, and after 1h 30’ of a slope in the wood you are at the base of the Dead Man. You find a cross, the path to the left goes to Pania Secca (GC4JD72), you must go right and in a few minutes you reach the Refuge Rossi. From here, with a little climb, you can reach the cache Il Naso dell'Omo Morto (GC4HZVQ). Continue our walk along the path, in a ten minutes you arrive at Foce del Puntone , a cross of paths; you have to follow path 126 that climb the mountain passing through the Vallone dell'Inferno (Valley of Heel), it's necessary to pay attention because you walk on the rocks, and have to follow the path signs (red/white). Along the path you can look the Buca della Neve (Hole of Snow), where there is a permanent block of ice. In an hour of walk you can reach the top (Callare della Pania), here is another cross of paths; now stop following the path and go on the ridge until you reach the metallic cross (a few minutes only). And now, stop your walk and look the panorama !!
At return to Callare della Pania, with a little detour, it's possible to reach the cache at Pizzo delle Saette (GC4JCYV)

The cache is a lock’n’lock container hidden near the metallic cross, you have to descend a pair of meters in directions to Omo Morto. Good luck !!
Original contents of the cache:
- Logbook and pen
- FTF Certificate
- Small pouch
- Spyglass

Additional Hints (Decrypt)

Fbggb han tebffn ebppvn, pbcregn qn ha cvrgebar.
Haqre n ovt ebpx, pbirerq ol n fgbar.

Decryption Key

A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M
-------------------------
N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

(letter above equals below, and vice versa)



Reviewer notes

Use this space to describe your geocache location, container, and how it's hidden to your reviewer. If you've made changes, tell the reviewer what changes you made. The more they know, the easier it is for them to publish your geocache. This note will not be visible to the public when your geocache is published.