Skip to content

La "chiesa blu" di Montei Traditional Cache

Hidden : 11/01/2022
Difficulty:
1.5 out of 5
Terrain:
1.5 out of 5

Size: Size:   micro (micro)

Join now to view geocache location details. It's free!

Watch

How Geocaching Works

Please note Use of geocaching.com services is subject to the terms and conditions in our disclaimer.

Geocache Description:


PORTATE PENNA E PINZETTA

Nell’anno 1867 la fedele Maria Sancristofaro ebbe l'idea di costruire una piccola cappella dedicata alla Beata Vergine del Carmelo a Montei. Fu scelto un piccolo poggio al centro dell’abitato. Con la grande fede di quel tempo, molti aderirono all’iniziativa e venne realizzato il progetto.
Tutti i confinanti del terreno prescelto donarono il terreno necessario alla costruzione e con altri serravallesi unirono denaro e forza di lavoro. Possiamo immaginare con quale fatica portarono sul luogo il materiale necessario, consistente principalmente in sabbia e pietre del torrente Scrivia, usando il sentiero detto “dei Ciaponi” … Così venne costruito il piccolo santuario come si presenta ancora oggi, e cioè con annessa sacrestia e portico. Di documenti autentici ne rimane solo uno, la lista delle firme dei donatori (peraltro in cattivo stato).

La Chiesetta nel tempo ha subito varie sfortunate vicissitudini tra cui furti, terremoti e persino un fulmine che ne ha colpito le campane. Il vicinato però negli anni si è sempre profuso con devozione ed offerte per poter rispristinare tutti i danni subiti e migliorarla ed abbellirla.

Il 27 ottobre del 2019 viene inaugurata l'opera "Chiesa Blu", una installazione luminosa ideata e realizzata da Piero Mega nata da un progetto che si prefigge di mettere in risalto questa chiesa così cara alla tradizione locale trasformandolo in un nuovo punto di grande fascino per l’intero territorio.

Il vincolo di non modificare le caratteristiche specifiche dell’edificio, la visibilità data dalla posizione, la mancanza di illuminazione notturna, hanno costituito le premesse per la soluzione proposta: riprendendo le più interessanti ricerche artistiche sulla luce del XX secolo, le pareti esterne sono state “colorate” per gli esterni monocromaticamente di una luce blu oltremare, simbolo della trascendenza, di una luce giallo oro per il rosone della facciata e di una luce rosso vivo per la piccola finestrella sulla sinistra dell’abside. L’effetto ottenuto è di grande suggestione, sia per la visione da lontano sia più ravvicinata. Con il semplice intervento della luce, la piccola chiesa è diventata “faro” luminoso nel bellissimo panorama piemontese.

Additional Hints (Decrypt)

Anab zntargvpn

Decryption Key

A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M
-------------------------
N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

(letter above equals below, and vice versa)